O Thiasos Teatro Natura

  • Incontro universitario | Dialogo con Sista Bramini
  • 10 aprile 2024 | DAMS, Università di Bologna
  • Dialogo con Sista Bramini
    nel corso di laurea di Scenografia: Elementi, Teoria, Storia
    a cura della prof.ssa Laura Budriesi
    Dams | discipline delle arti, della musica e dello spettacolo | Università di Bologna

    Dalle ore 11:00 alle ore 13:00

    Luogo: Aula Cruciani | Palazzo Brazzetti Marescotti | Via Barberia 4, Bologna (BO)

teatronatura_othiasos_metamorfsi

MERCOLEDÌ 10 APRILE 2024 | dalle 11:00 alle 13:00 | DAMS, Università di Bologna

Metamorfosi della ninfa Io | Dialogo con Sista Bramini 
«Secondo Ovidio, la ninfa Io, sedotta da Giove trasformato in nube, viene dal dio mutata in vacca per essere nascosta a Giunone gelosa che però insospettita, la vuole in dono e la consegna prigioniera ad Argo, mostruoso pastore da cento occhi. Sarà un astuto Ermes, travestito da musico pastore, ad addormentare Argo e a liberare la vacca Io che, dopo altre peripezie, giungendo alle rive sacre del Nilo, rinascerà dal suo corpo animale trasformandosi nella dea Iside»

Saranno ripercorse e raccontate le fasi e i contenuti del processo creativo che ha portato alla creazione dello spettacolo Metamorfosi della Ninfa Io.

In origine Le Metamorfosi della ninfa Io era un episodio dello spettacolo Metamorfosi, da Ovidio del 2002. È stato poi lavorato dal 2004 in varie fasi come uno spettacolo a sé. Nella metamorfosi ovidiana prende voce la fragilità e la crisi insita in ogni trasformazione, ma si rivela anche un universo in cui mondi paralleli – il vegetale, l’animale, il minerale, il divino e l’umano – entrano l’uno nell’altro disvelando un flusso vitale comune. Nell’utopia concreta di O Thiasos TeatroNatura, il mito continua –  nel rituale vivente del teatro – a dialogare con i luoghi naturali e i resti archeologici mai ridotti a meri fondali scenografici, ma ogni volta incontrati come partner vivi in uno spazio scenico percorso, vissuto e condiviso da spettatori e attrici. Qui, la metamorfosi della ninfa Io è narrata al pubblico da un grottesco Argo sui suoi mezzi trampoli da pastore (anticamente spesso usati per guadare i fiumi e controllare dall’alto il gregge). Accanto a lui, rivestita di una candida pelle sulle sue quattro sceniche zampe di trampoli, la vacca Io pascola in un vasto prato. Nonostante il suo mutismo animale, collaborando in segreto col dio Ermes alla propria liberazione, è lei la protagonista di questo misterioso viaggio iniziatico in cui da vacca si ritroverà trasformata in dea…

L'analisi e il testo dello spettacolo farà parte di un volume in via di pubblicazione, curato da Laura Budriesi dell'Università di Bologna, assieme ad altri esempi teatrali in cui, in una prospettiva antispecista, gli animali entrano nella drammaturgia contemporanea.

Qui alcuni canti polifonici originali registrati, composti per lo spettacolo da Francesca Ferri e da lei interpretati con Camilla Dell'Agnola e Valentina Turrini





Fotografia di Francesco Galli

Website by Digitest.net